Prospettive Occupazionali

  • PDF

Landestypische Tier in Wesselburener Deichhausen La figura dell’Ingegnere Energetico potrà trovare specifica collocazione in un ampio spettro di attività collegate al settore dell'energia.

Le prospettive professionali dell’Ingegnere Energetico, inoltre, saranno sempre più numerose nel futuro in virtù della liberalizzazione del mercato dell’energia, che favorirà il moltiplicarsi di iniziative industriali e territoriali rivolte all’autoproduzione e all’aggregazione di enti in consorzi per la produzione, la distribuzione ed il consumo di energia.

In particolare, i possibili sbocchi professionali potrebbero pertanto riguardare:

  • le aziende pubbliche e private che si occupano di studi di fattibilità, analisi tecnico-economiche e pianificazione nella produzione, nell’impiego e nell’uso razionale dell’energia;
  • le industrie che producono, commercializzano o utilizzano macchine ed impianti di conversione e/o trasformazione di energia meccanica, elettrica e termica;
  • il settore della pianificazione, della gestione e dell’impiego ottimale dell'energia, anche in virtù della liberalizzazione del mercato dell’energia, che favorirà il moltiplicarsi di iniziative industriali e territoriali rivolte all’autoproduzione e all’aggregazione di enti in consorzi per la produzione, la distribuzione ed il consumo di energia (la legge italiana prevede un'apposita figura di "tecnico responsabile per la conservazione e l'uso razionale dell'energia" per aziende con consumi energetici superiori ad una certa soglia).

Per garantire che la programmazione e la gestione del corso di studio tengano conto delle esigenze e dei suggerimenti provenienti da rappresentanti del mondo del lavoro (industrie, aziende di servizi, enti di ricerca, etc.), di concerto con gli altri corsi di studio in Ingegneria è stato istituito un comitato di indirizzo, denominato Advisory Council, composto da rappresentanti di enti e aziende del mondo della produzione e dei servizi.

Le consultazioni dell'Advisory Council sono uno strumento molto utile per raffinare una proposta formativa coerente con le esigenze della società e del mondo produttivo, puntando a un progressivo allineamento tra la domanda di formazione e i risultati dell'apprendimento.

Nella pagina di presentazione dell'Advsory Council sul sito della Macroarea di Ingegneria sono anche elencati i componenti del comitato.

Ultimo aggiornamento Lunedì 24 Settembre 2018 09:36

You are here Offerta formativa Prospettive occupazionali