Tecnologie di Chimica Applicata

  • PDF

Informazioni generali

  • Anno di corso: 1°
  • Semestre: 2°
  • CFU: 6

Docente responsabile

Giampiero MONTESPERELLI

Programma del corso

  • Proprietà dell'acqua, formazione e composizione delle acque naturali, Durezza temporanea e permanente, alcalinità, Acque incrostanti e aggressive, Indice di Langelier. Trattamenti delle acque: Sedimentazione, Flocculazione, Coagulazione, Filtrazione, Degasazione Ossidazione, Addolcimento, Scambio ionico, Desalinazione per distillazione, multi stage flash, osmosi inversa, termocompressione. Specifiche delle acque per caldaia.
  • La combustione, Potere calorifico, aria teorica di combustione, Temperatura teorica di combustione, temperatura di ignizione, limiti di infiammabilità, rendimento della combustione. Combustibili solidi. Tipologie di carbone, distillazione del carbone, gassificazione del carbone, tipologie di gasogeni, equilibrio di Boudouard. I cicli combinati (IGCC). Combustibili liquidi. Composizione del petrolio, distillazione frazionata, reforming, cracking, alchilazione. Tipologie di carburanti: benzine, cherosene, gasolio. Combustibili gassosi: metano. Cenni di energie alternative e rinnovabili.

Risultati d'apprendimento previsti

L’obiettivo del corso è quello di fornire le conoscenze chimiche di base dei principali trattamenti delle acque di processo per uso industriale e civile e dei fenomeni coinvolti nei processi termochimici per la produzione di energia con particolare riguardo ai combustibili fossili.

Eventuali propedeuticità

Anche se non sono previste propedeuticità formali, prima di frequentare il corso di Tecnologie di Chimica Applicata è fortemente consigliato di aver sostenuto l'esame di Chimica.

Testi di riferimento

Dispense rilasciate dal docente durante le lezioni.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 07 Maggio 2014 14:14

You are here Insegnamenti Laurea Magistrale Tecnologie di Chimica Applicata